• Oggi parliamo di…

    Non è sicuramente facile parlare di lui senza cadere nelle banalità dei soliti luoghi comuni,stereotipi e cliché, anche perché lui non è niente di tutto ciò, anzi.

    Ma non potevo non inaugurare che con lui questa pagina.

    Non credo di averglielo mai detto ma lui ,per me, è stato ed è tutt’ora una persona speciale .Un amico, un fratello ,un esempio.Si..un esempio.Lui è sogni, speranza, lavoro duro, fiducia in se stessi, capacità, intelligenza e coerenza.Quest’ultima qualità sempre più difficile da trovare nel genere umano.

    Infine ,solitamente dato per scontato sopratutto nel suo ambito lavorativo ma non sempre appurato, è puro talento.

    No,non mi ha pagato per scrivere queste cose ,nessun interesse a credito, se non forse una birra in sospeso, ma niente di più.

    La sua voce graffiante è rock.

    Il suo stile è rock.

    La sua musica è rock.

    La sua vita è rock.

    E’ un padre rock, un compagno rock, un amico rock.

    Lui è il rock.

    Ha creduto in se stesso, ha fatto sacrifici, ha masticato delusioni.

    Ha lottato.

    È caduto e si è rialzato.

    Più forte di prima.

    …<<Calci alla vita e anche più giù

    Ma farò finta che è tutto ok

    Sembrava finita e invece tu 

    Mi hai detto alzati che ancora ci sei…

    Guarda mi vedi?sono sempre qui

    Io sono il toro e sono el matador…>>

    Cosi recita una canzone di uno dei suoi mentori(Piero Pelù)

    E lui ,quel “toro loco”,l’ha preso per le corna.

    La passione che mette in tutto ciò che fa, in quello in cui crede è quasi fastidiosa, a dir poco invidiabile.

    L’energia è il suo punto di forza,la sua carica trasuda in ogni singola parola, azione o sguardo.

    Talvolta può sembrare “ostico”,forse arrogante ma,credetemi,non lo è.

    Ha il suo carattere, forte sicuramente,

    ma sempre disponibile.Avrà qualche “spigolo”(Angela,la sua compagna, quasi santa)ma sono certo che chi lo conosce sarà d’accordo con me.

    Ed a chi non lo conosce basterà seguirlo in concerto, per radio, nei live ,sui social e, non per ultimo, nei vari programmi televisivi di cui ormai è presenza fissa ,al fianco di grandi nomi della musica ,per capire realmente chi sia,di cosa vive e quanta strada farà ancora.

    La musica ha bisogno della sua voce.

    Il rock del suo “graffio”

    Il palco della sua carismatica e scenica personalità.

    Ed Io di lui come amico .

    Dimenticavo,anche lui ha un nome…

    “Il Biondo”per alcuni amici

    Timo,cosi salvato da anni sulla mia rubrica

    Timothy Cavicchini all’anagrafe

    Timothy “rock”Cavicchini per chi ama la musica

    R&R fratello

    R&R